Almamegretta: esibizione registrata e poi trasmessa

Il cantante ebreo non salirà sul palco del Festival venerdì sera per motivi religiosi. La sua esibizione è stata già incisa e verrà mandata in diretta tv.

Raiz, il leader degli Almamegretta

Il cantante ebreo non salirà sul palco del Festival venerdì sera per motivi religiosi. La sua esibizione è stata già incisa e verrà mandata in diretta tv.

A meno di 48 ore dall’inizio del Festival di Sanremo gli Almamegretta hanno scombussolato l’organizzazione dell’Ariston per un problema di ordine religioso che riguarda il loro leader Raiz. L’uomo infatti è un ebreo praticante, e per rispetto allo «shabbat» ha chiesto di non esibirsi sul palco nella serata di venerdì, quando il suo credo richiede una totale astensione da ogni attività a partire dal tramonto.

Dopo alcuni grattacapi la soluzione però non ha tardato ad arrivare. Gli Almamegretta hanno infatti registrato la propria parte che sarà mandata in onda durante la performance di venerdì durante la serata «Sanremo Story» dedicata alla storia del festival che prevede l’esecuzione di storici successi festivalieri interpretata dai concorrenti della kermesse.
Gli Almamegretta hanno scelto «Il ragazzo della via Gluck» di Celentano e tra l’altro avranno come ospiti personaggi della scena napoletana come James Senese, Celestino e Coleman che potranno surrogare Raiz.

Interpellato a proposito della richiesta di Raiz così aveva risposto il direttore di Rai1 Giancarlo Leone: «Mi sento di escludere che, comunque vada venerdì, fatte anche le verifiche con la direzione artistica che saranno approfondite nelle prossime ore, si arrivi alla soluzione più traumatica, cioè all’esclusione del gruppo dalla competizione». «Entro lunedì sarà trovata una soluzione. Da una parte c’è il rispetto per la religione e per tutto ciò che può comportare, dall’altra sono certo che si individuerà una soluzione di buon senso che non ne escluda la partecipazione».

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su