Jay-Z dice addio ai Brooklyn Nets

Il rapper ha ceduto le sue azioni del team newyorkese di basket.

Il rapper Jay-Z, classe 1969
Il rapper ha ceduto le sue azioni del team newyorkese di basket.

Non solo rapper e produttore discografico. Come tutti sanno Jay-Z ha anche interessi commerciali nel mondo dello sport. Ha prima acquistato la squadra di pallacanestro (insieme al russo Mikhail Prokhorov) dei Brooklyn Nets. Poi ha creato la Roc Nation Sports, agenzia di management sportivo, che ha già messo sotto contratto il campione di baseball dei New York Yankees Robinson Canó.

L’idea è quella di creare un’agenzia di atleti professionisti. Il rapper ha però dovuto fare una scelta, rinunciando proprio alle proprie azioni dei Brooklyn Nets.

«Il nostro primo proposito è quello di costruire un brand di atleti professionisti come abbiamo fatto con i migliori artisti pop. Ma perché questo possa avvenire la Nba pretende che io rinunci alla proprietà dei Brooklyn Nets. È stata una decisione difficile, ma non per una questione di affari: io sarò sempre un Brooklyn Net», ha dichiarato Jay-Z. Il legame tra la squadra basket e il rapper è affettivo. Jay-Z è infatti nato e cresciuto nel quartiere newyorkese di Brooklyn, e tifava per il team molto tempo prima di diventarne azionista.

«Far parte dei Nets ha superato le mie più grandi aspettative: non l’ho mai fatto per puro business, ma perché erano i Nets e perché era Brooklyn», ha concluso la star.

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su