TUTTO NEWS

Il Festival è ufficialmente salvo: si parte il 2 marzo

Niente pubblico e regole ferree per la kermesse italiana più famosa

Il Festival è ufficialmente salvo: si parte il 2 marzo

Amadeus si dice felicissimo per il benestare ricevuto dal Comitato Tecnico Scientifico per lo svolgimento di Sanremo. Non sarà il solito Festival, chiaramente, ma è un piccolo segnale di ripresa per un mondo, quello dei teatri e delle performance live, totalmente in crisi a causa della pandemia.

Niente pubblico alla fine, dopo le numerose ipotesi di un pubblico figurante, distanziato, formato da congiunti: nulla di fatto. Sedie vuote in platea, ma palco e quinte affollate di artisti, quest’anno con un occhio di riguardo ai giovani e a agli emergenti. Anche a Sanremo forse vale la raccomandazione di tutelare gli over 80 e lasciarli a casa. 

Il protocollo sarà severo: tamponi per tutti ogni 72 ore. Mascherine ffp2 obbligatorie per tutti fatta eccezioni che per cantanti, conduttori e ospiti solo quando si trovano sul palco. Distanziamento sociale. sanificazione dei microfoni e di tutti gli oggetti di scena, dopo ogni utilizzo. Ci sarà poi una complessa divisione di spazi, corridoi e percorsi identificati con colori diversi per evitare ogni possibile incrocio di persone. La galleria, stranamente vuota, sarà tutta dedicata ai fotografi, massimo 20, che avranno tutto lo spazio per mettersi comodi. A questo punto ci sono grandi aspettative sul loro operato. 

Insomma, con tutte queste regole, se prima una puntata durava quasi 6 ore, non osiamo immaginare cosa potrà accadere quest’anno, consigliamo di arrivare al 2 marzo belli riposati per una maratona televisiva senza precedenti!

Amadeus è carico e sollevato di aver salvato lo show: “Siamo felicissimi perché questo via libera vuol dire non fermare la musica e, nel totale rispetto delle regole, dare agli italiani uno spettacolo importante e bellissimo. Il Festival di Sanremo ci appartiene e, anche in un anno difficile come questo, è importante che questa festa possa essere, con le dovute accortezze, nelle case degli italiani".

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su