Music Biz

Britney Spears non si arrende: una piccola vittoria contro il padre

Il tribunale ha respinto le obiezioni di Jamie Spears, che dovrà dividere la tutela con Bessemer Trust come deciso a novembre

Britney Spears

Jamie Spears rimarrà tutore della figlia Britney Spears insieme a Bessemer Trust. Lo ha deciso il tribunale di New York. Una piccola, ma importante vittoria per Britney, che vede terminare l’esclusività del padre come tutore dei suoi beni. Jamie e Bessemer erano stati nominati tutori lo scorso dieci novembre, ma il padre della popstar aveva presentato un’obiezione che è stata ufficialmente respinta. Britney aveva minacciato di smettere di esibirsi se suo padre avesse mantenuto la tutela esclusiva, quindi il fatto che il giudice abbia stabilito queste nuove disposizioni è, nel suo piccolo, una vittoria per tutti i sostenitori del movimento #FreeBritney.

Jamie Spears e Bessemer Trust saranno nuovamente in tribunale il 17 marzo e il 27 aprile per discutere ulteriori questioni finanziarie. Il caso è iniziato la scorsa estate quando la cantante ha chiesto al tribunale di non restituire al padre il ruolo di tutore, che l'uomo esercitava da dodici anni e a cui aveva rinunciato nel 2019 in quanto malato. Una prima difficile tappa del processo fu a novembre quando il giudice aveva rifiutato di sospendere il genitore della cantante dal suo ruolo di tutela.

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su