Music Biz

Il rapper Neima Ezza è stato denunciato

Il cantante diciannovenne, lo scorso sabato, aveva radunato circa 300 fan che si erano scontrati con le forze dell’ordine

Il rapper Neima Ezza è stato denunciato

Neima Ezza

Neima Ezza, all’anagrafe Amine Ezzaroui, il rapper italo-marocchino che lo scorso sabato, 10 aprile, aveva radunato per le riprese di un videoclip circa 300 fan che si erano poi scontrati con le forze dell’ordine, intervenute per far rispettare le normative anti-Covid, è stato formalmente denunciato a piede libero “ai sensi dell’articolo 18 del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza per manifestazione non preavvisata”. Questo quanto riporta il sito del Corriere della Sera. Gli inquirenti hanno appurato come la chiamata indirizzata ai fan sia stata lanciata proprio dall’account Instagram del cantante, al quale è da addebitare - pertanto - la responsabilità dell’assembramento. Riguardo invece gli scontri con gli agenti, il coordinatore del pool antiterrorismo Alberto Nobili aprirà un fascicolo: le ipotesi di reato potrebbero andare dalla resistenza a pubblico ufficiale al danneggiamento. 

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su