Music Biz

L’ultimo disco del Wu-Tang è il più costoso della storia

“Once Upon a Time in Shaolin” è stato battuto all’asta per 4 milioni.

L’ultimo disco del Wu-Tang è il più costoso della storia

Wu-Tang

È uno dei progetti più rari, se non il più raro, nella storia hip hop degli Stati Uniti, un disco introvabile di cui è stata stampata una sola copia da uno dei membri del gruppo: stiamo parlando di "Once Upon a Time in Shaolin", album registrato nel 2015 dal Wu-Tang Clan e acquistato dopo soli pochi mesi dall'imprenditore, condannato per truffa, Martin Shkreli.

Dopo che gli Stati Uniti hanno confermato la condanna a Shkreli, con un'ammenda che supera abbondantemente i sette di dollari, nelle scorse ore si è tenuta una delle più importanti aste digitali, con il disco che è stato venduto come NFT all'incredibile cifra di quattro milioni di dollari a un gruppo, il Pleasr DAO. La copia fisica è adesso invece in qualche "caveau di New York" come ha dichiarato il collettivo. Una storia che ha seguito le orme predette anche da RZA, membro della band, che si è espresso negli scorsi anni a favore del recupero del disco, anche attraverso un riacquisto: la giustizia americana invece, dopo aver accusato e condannato Skhreli, con un'ammenda da 7,6 milioni di dollari, ha deciso di mettere all'asta digitale il disco. 

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su