Music Biz

Cesare Cremonini, il nuovo album dopo la lunga assenza

“Colibrì”, il nuovo singolo, è un ulteriore passo verso il progetto.

Cesare Cremonini, il nuovo album dopo la lunga assenza

Cesare Cremonini

Una lunga introduzione, con coloriture elettroniche e archi e un'apertura melodica forte che arriva a metà canzone, quando entra la band: è "Colibri", il nuovo singolo di Cesare Cremonini. La canzone anticipa “La ragazza del futuro”, nuovo album in uscita il 25 febbraio 2022.

La canzone è stata prodotta da Cremonini con Alessandro Magnanini e scritta da Davide Petrella. Registrata tra Bologna, Los Angeles e Londra vede gli arrangiamenti di Nick Ingman registrati negli studi di Abbey Road a Londra, con l’intervento di Davide Rossi, l'italiano noto a livello internazionale per la sua collaborazione, tra gli altri, con i Coldplay di "Viva la vida". “Colibrì” è una canzone dall'andamento irregolare, senza una struttura classica, ma con un gancio molto forte, la ripetizione della parola del titolo ("Colibrì, seguivi un colibrì"), simbolo della ragazza protagonista che arriva in una grande città. Secondo Cremonini:

“Colibrì” parla dell’avverarsi di una profezia. In questo senso, per me, è un’opera di fantascienza più che una canzone sull’attualità, un’esperienza musicale legata all’intero album, più che una semplice hit. Si esprime con un linguaggio garbato e immaginifico perché è nella gentilezza della poesia che individuo la mia idea di futuro. Nella canzone non spiego quel che è accaduto come farebbe un cronista, ma ciò che ho avvertito come imminente. Interpreto il sentimento che ci vede tutti in attesa di qualcosa, di un segnale, di un colpo di reni della fortuna. Questa canzone esprime la stessa religiosità che accompagna qualsiasi nascita. Un mistero dell’attesa per me sacro e inspiegabile che però è l’unica risposta che si possa dare allo strapotere delle macchine e della tecnologia. Durante i mesi peggiori della pandemia ho sentito in modo profondo che le canzoni che si scrivono e si ascoltano oggi hanno un ruolo molto preciso, più importante. Come è sempre accaduto la musica ha il potere di preannunciare le trasformazioni. Quando nelle canzoni parliamo del futuro iniziamo a tenere insieme il filo del tempo e sfuggiamo alla frammentazione

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su