Music Biz

R. Kelly condannato a 30 anni di carcere

I reati sono legati al racket sessuale.

R. Kelly condannato a 30 anni di carcere

R. Kelly

Un'accusa e una condanna pesantissimi. R. Kelly è stato condannato a trent'anni di carcere per traffico e racket sessuale. Dopo la sentenza della scorsa estate, che lo giudicò colpevole di reati come sfruttamento sessuale, abusi su minori e associazione a delinquere, i pubblici ministeri avevano inizialmente chiesto una condanna a venticinque anni di reclusione per il rapper 55enne. Gli avvocati di R. Kelly, come riporta Rockol, avevano invece chiesto una pena non superiore a dieci anni. Il giudice Ann Donnelly, del distretto est di New York, la stessa che nel 2017 sfidò l'allora presidente degli Stati Uniti Donald Trump, lo ha condannato ora a trent'anni di reclusione: "Alla luce della gravità dei reati, della necessità di uno specifico deterrente e della necessità di proteggere la popolazione da ulteriori crimini dell'imputato, il governo sostiene rispettosamente che una condanna superiore a venticinque anni è giustificata", si legge nella sentenza.

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su