Music Biz

Levante risponde alla Curia di Lecce: "Ho solo difeso la sacralità della donna"

La Curia di Lecce non ha dato l'ok per il concerto in piazza dell'artista, perché i testi delle sue canzoni sarebbero irriverenti. Ecco cosa ha risposto.

Levante risponde alla Curia di Lecce: "Ho solo difeso la sacralità della donna"

Credits: Instagram

"In Salento ci suono, un posto lo trovo e va bene così. Il problema non è che io debba cambiare location, è che in Italia abbiamo questo genere di ostacoli". Queste sono le parole di Levante dopo il rifiuto da parte della Curia di Lecce di concederle  piazza del Duomo per un concerto. A quanto pare il vescovo di Lecce pensa che un evento del genere non rispetti la sacralità del luogo. E in più, i testi della cantante sarebbero considerati irriverenti.

Levante si sfoga in una story su Instagram e racconta come ha vissuto tutta la situazione. All'inizio era incredula, non riusciva a capire come mai la chiesa avesse posto questo veto. Poi, invece, ha continuato a difendere con determinazione la sua musica. Perché è questo quello che un'artista deve fare.

Poi ha continuato: "In queste ore ho deciso di restare a guardare. Ho aspettato perché quando mi è stato detto che forse c'erano dei problemi sulla data di Lecce per un rifiuto della curia, sono rimasta incredula. La chiesa ci insegna ad analizzare i testi, li leggiamo, li analizziamo, li comprendiamo e li facciamo nostri, qui invece siamo di fronte a delle persone che si sono fermate a leggere un titolo".

E ha concluso: "Io ho difeso la sacralità della donna paragonando i dolori di una donna maltrattata ai dolori di Cristo, non c'è nessuna offesa da parte mia".

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

MUSIC STAR Coldplay
 
Zoo Radio
 
MUSIC STAR Vasco
 
105 Hits
 
105 Classics
 
Radio Festival
 
105 Trap
 
105 Story
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
MUSIC STAR Elisa
 
105 HipHop & RnB
 
105 2k & More!
 
Radio Bau & Co
 
105 InDaKlubb
 
Webradio 105 Rap Italia
 
105 Dance 90
 
105 Miami
 
MUSIC STAR Ligabue
 

Playlist tutte