Music Biz

Cesare Cremonini racconta il suo amore per Giorgio Gaber

Il cantante è stato ospite della rassegna “Milano per Gaber” e ha parlato della sua carriera.

Cesare Cremonini racconta il suo amore per Giorgio Gaber

Cesare Cremonini è stato ospite della rassegna “Milano per Gaber” al Teatro Strehler: in questa occasione, il cantante ha ripercorso la sua carriera, spiegando l’importanza dell’influenza di un artista come Gaber sulla sua musica. 

Cremonini ha spiegato di essersi avvicinato a Gaber nella seconda fase della sua carriera, verso i 23 anni, “dopo la sbornia del successo con i Lunapop”. “Ero un imbecille, perché il successo ti stordisce – ha raccontato, come riportato dall’Ansa - solo quando ho rimesso i piedi per terra mi sono sentito impreparato al ruolo di cantautore. Avevo bisogno di trovare dei punti di riferimento e Gaber è stato uno di questi. Non ce l'avrei mai fatta se non avessi trovato le mie figure di riferimento sorveglianti, una sorta di angeli custodi. A San Siro avevo Gaber sulla spalla sinistra e Freddie Mercury su quella destra che mi assistevano”.

Tuttavia, il percorso personale del cantautore bolognese e quello di Gaber sono in realtà distanti sotto certi aspetti: “La sua e la mia sono carriere musicali molto diverse – ha spiegato - perché lui ha scelto di parlare più agli individui mentre io ho scelto le masse. La teatralità, però, è capace di ricreare intimità con il pubblico anche negli spazi grandi”. Una delle sue canzoni ispirata a Gaber è “Nessuno vuole essere Robin”, perché “con la scusa di parlare di qualcosa di semplice, in realtà parla della difficoltà di una persona di confrontarsi con il prossimo”.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

105 Dance 90
 
MUSIC STAR Michael Jackson
 
105 Story
 
105 Hits
 
105 2k & More!
 
105 HipHop & RnB
 
105 Classics
 
Zoo Radio
 
105 Trap
 
Webradio 105 Rap Italia
 
MUSIC STAR Ligabue
 
105 Miami
 
MUSIC STAR Coldplay
 
MUSIC STAR Vasco
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
105 InDaKlubb
 
Radio Bau & Co
 
MUSIC STAR Elisa