Ricominciando da Mina. Che non c'è..

Mina, classe 1940
Si alzi il sipario. Consumato il monologo di prammatica - stavolta sull'origine della canzone, per quanto sommario e retorico - Bonolis e la sua prima piccola partner danno il via alla 59esima edizione del Festival di Sanremo. In video c'è Mina. La Mina che c'è, ma non c'è. Tanto da guadagnarsi l'appellativo di “ectoplasma” dalla ex rivale Patty Pravo. E bontà sua, la Mina che non c'è, accompagnata da un'orchestra sinfonica che non c'è, concede una breve registrazione in studio sulle note di Nessun dorma, di Giacomo Puccini. Un Puccini che n on c’è, che “suona” jazz. Come fosse Cole Porter. Piaccia o no ai puristi della musica colta, tra uno scroscio di applausi e i fuochi d'artificio, la 59esima sagra telepopolare è servita. E le vendite del nuovo cd della signora della canzone italiana sono assicurate.

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su