VINCI il primo album postumo di Michael Jackson!

Speciale Michael

Guarda il video di “Hold My Hand” feat. Akon e VINCI il primo album postumo di Michael Jackson!

VINCI il primo album postumo di Michael Jackson!
Michael Jackson non è morto. Non nel cuore dei milioni di fan che dalla fine degli anni Sessanta a quel maledetto 25 giugno del 2009 si sono nutriti delle sue canzoni immortali, delle sue performance visionarie e delle coreografie che sfidavano la forza di gravità. Ed è senza ombra di dubbio questa l’eredità del re del pop, il suo lascito alle generazioni che lo hanno scoperto da giovanissimo, ma anche a quelle che lo hanno amato nella sua maturità e a quelle che lo ameranno in futuro, scoprendolo per la prima volta come icona di un passato musicale glorioso. Michael, il nuovo album, è un’altra cosa..

“Michael”, l’album più controverso e più venduto del momento. Realizzato dalla Estate of Michael Jackson (La società costituita, sotto la guida degli esecutori testamentari di Jackson, dagli eredi del cantante e dal colosso Sony), il primo album postumo del re del pop porta alla luce dieci inediti balzati, sulla scorta del duetto con Akon intitolato Hold My Hand, al vertice delle classifiche di vendite di tutto il mondo. Vendite digitali, ma anche, proprio come ai vecchi tempi, vendite del supporto Cd. E stavolta, fatalmente, non sono i detrattori di Re Michael i soli a criticarne la pubblicazione. Sono quei fan che, non meno legittimamente di chi la pensa in tutt’altro modo, non accettano che il loro beniamino sia reso protagonista di un disco al quale non ha mai dato la propria benedizione. Sono i membri del controverso clan Jackson, che hanno persino messo in dubbio l’autenticità di alcune registrazioni. E sono artisti di primo piano che hanno lavorato con Michael negli ultimi anni, Will.i.am. dei Black Eyed Peas in testa, che si rifiutano di attribuire al re del pop, celeberrimo anche per il perfezionismo, un’opera concepita e confezionata da qualcun altro dopo la sua morte. Ma cosa c’è in Michael?

Gli ultimi anni di Jackson in dieci canzoni. Canzoni prevalentemente scritte e registrate da Michael in giro per il mondo tra il 2004 e il 2009. Come Hollywood Tonight, frutto della collaborazione con Teddy Riley, già produttore del bestseller Dangerous, e Brad Buxter; o come i duetti con Lenny Kravitz e 50 Cent, o la rilettura di Jackson di Behind The Mask di Ryuichi Sakamoto, o ancora come la ballata Much Too Soon, composta dallo stesso Michael nel periodo più luminoso e magico della sua carriera quarantennale, quello di Thriller. Insomma, piaccia o no, Michael, e con esso il vortice mediatico che ha prodotto, sono un segno tangibile - l’ennesimo, se si pensa al patrimonio video-musicale che ci ha donato così come al clamoroso successo del film This Is It - del fatto che Michael Jackson è vivo.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

MUSIC STAR Coldplay
 
MUSIC STAR Prince
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
MUSIC STAR Zucchero
 
Zoo Radio
 
105 InDaKlubb
 
105 Classics
 
MUSIC STAR Elisa
 
105 Estate
 
MUSIC STAR Ligabue
 
Webradio 105 Rap Italia
 
MUSIC STAR Vasco
 
105 Story
 
105 2k & More!
 
105 Hits
 
105 Dance 90
 
Radio Bau & Co
 
MUSIC STAR Tiziano Ferro
 
105 Miami
 
105 HipHop & RnB
 
MUSIC STAR Pino Daniele
 

Podcast tutti

Playlist tutte