Tutto News

La sindrome del Grinch esiste davvero: ecco come affrontarla

La causa della repulsione per il Natale e le festività sembra risiedere nel nostro cervello.

La sindrome del Grinch esiste davvero: ecco come affrontarla

Credits: Facebook

C’è chi lo ama e chi lo odia dal profondo del cuore: stiamo parlando del Natale e, più in generale, di quel periodo che va dal 1 dicembre (anzi, ormai anche da novembre visto che gli addobbi vengono istallati ogni anno sempre prima) fino al 6 gennaio, un mese circa che tante persone si augurano finisca presto perché lo vivono con ansia e stress.

Vedere tutti (almeno apparentemente) più felici, dover per forza presenziare a infiniti pranzi in famiglia e dover trascorrere ore in negozi affollati per fare i regali, per alcune persone è un vero e proprio incubo che viene vissuto con estremo disagio. Se anche voi avvertite i sintomi della cosiddetta “sindrome del Grinch” (nome ripreso dal famoso e inquietante personaggio che odia il Natale, creato dal fumettista Dr. Seuss), non dovete sentirvi in colpa: un recente studio realizzato dall’Università di Copenaghen e pubblicato sul British Medical Journal, infatti, ha dimostrato che nel nostro cervello esiste un’area deputata al piacere che, nelle persone che amano il Natale, si accende proprio in questo periodo. In altre persone, invece, questo processo non si verifica e, anzi, il cervello fa scaturire una vera e propria avversione per le festività, soprattutto se si hanno esperienze negative o tristi legate a questo particolare periodo dell’anno e risalenti, ad esempio, all’infanzia.

Per superare la sindrome del Grinch e affrontare le feste con maggiore serenità basta poco. Il punto cruciale è che non bisogna chiedere troppo a sé stessi né adeguarsi al volere degli altri: ad esempio, se non si vuole trascorrere le feste con i parenti serpenti, basta declinare l’invito e stare solo con le persone che ci fanno stare bene. Per non stressarsi con le interminabili code nei negozi, invece, basta acquistare i regali online.

Tutto sta nell’organizzazione: è sufficiente stabilire prima dove e con chi trascorrere le feste, ricordandoci sempre che si tratta di un periodo di vacanza che dovremmo innanzitutto dedicare a noi stessi, facendo ciò che ci piace e senza guardare agli altri con invidia, anche perché la situazione di chi vanta una “super famiglia”, in realtà, spesso non è così rosea come sembra. Per non sentirci in colpa se esageriamo col cibo, basta compensare facendo un po’ di sport; se tutto questo non basta, allora il rimedio estremo è una bella vacanza in un posto esotico, per passare il Natale su una spiaggia, lontano da parenti e stress.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

Webradio 105 Rap Italia
 
105 Hits
 
105 2k & More!
 
MUSIC STAR Coldplay
 
105 Classics
 
MUSIC STAR Vasco
 
105 Story
 
MUSIC STAR Elisa
 
105 HipHop & RnB
 
105 Dance 90
 
105 Trap
 
XMas Radio
 
105 InDaKlubb
 
MUSIC STAR Michael Jackson
 
Radio Bau & Co
 
Zoo Radio
 
105 Miami
 
MUSIC STAR Ligabue
 
MUSIC STAR Jovanotti