Tutto News

L’uso prolungato del cellulare provoca il tumore: la sentenza della Corte d’Appello di Torino

È stata confermata la sentenza di primo grado relativa al caso di un dipendente Telecom.

L’uso prolungato del cellulare provoca il tumore: la sentenza della Corte d’Appello di Torino

L’uso eccessivo del cellulare può provocare tumori alla testa: questo è ciò che sostiene la Corte d’Appello di Torino che ha confermato la sentenza di primo grado del Tribunale di Ivrea, emessa nell’aprile del 2017, sul caso di Roberto Romeo, dipendente Telecom che ha trascorso anni al telefono anche per 4 o 5 ore al giorno.

In seguito l’uomo si è ammalato di neurinoma dell’acustico, un tumore benigno ma comunque invalidante. A Roberto è stato riconosciuto un danno biologico permanente del 23% per il quale l’INAIL è stato costretto a corrispondere alla vittima un’indennità di circa 500 euro al mese per tutta la durata della sua vita. Secondo la Corte d’Appello di Torino, “esiste una legge scientifica di copertura che supporta l’affermazione del nesso causale secondo i criteri probabilistici ‘più probabile che non’”.

Questa sentenza riapre un dibattito che esiste da anni: qualche mese fa l’Istituto Superiore di Sanità, Arpa Piemonte, Enea e Cnr-Ivrea hanno pubblicato un nuovo rapporto che non ha dato conferme di un aumento di neoplasie legato all’utilizzo del cellulare. Ciò nonostante, è evidente che bisogna utilizzare questo strumento senza mai esagerare e soprattutto con la consapevolezza dei rischi che si corrono: ecco perché Romeo e i suoi avvocati sperano che questa sentenza serva quanto meno a sensibilizzare le persone su questo tema. 

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

Zoo Radio
 
105 Story
 
105 HipHop & RnB
 
105 Trap
 
XMas Radio
 
MUSIC STAR Michael Jackson
 
MUSIC STAR Coldplay
 
105 Miami
 
105 Classics
 
Webradio 105 Rap Italia
 
MUSIC STAR Vasco
 
105 Dance 90
 
Radio Bau & Co
 
105 InDaKlubb
 
105 2k & More!
 
105 Hits
 
MUSIC STAR Ligabue
 
MUSIC STAR Elisa
 
MUSIC STAR Jovanotti