Tutto News

Limite pagamenti in contanti: da luglio fino a 2mila euro

La manovra ha lo scopo di combattere l'evasione fiscale nel nostro Paese.

Limite pagamenti in contanti: da luglio fino a 2mila euro

Dal 1 luglio prossimo il limite per i pagamenti in contanti da 3mila euro scenderà a 2mila euro. Il provvedimento è inserito all'interno della manovra economica 2020 e ha lo scopo di combattere l'evasione fiscale nel nostro Paese. Dal 2022, tale limite scenderà ancora, fino ad arrivare a 1000 euro. In questo modo, la situazione verrà riportata ai valori in essere già nel 2011. Conseguentemente a questo taglio, verrà aggiornata anche la normativa relativa all'antiriciclaggio.

Per tutti gli importi superiori bisognerà fare riferimento a bonifici o assegni non trasferibili. In questo modo tutte le operazioni verranno tracciate. Il limite si riferisce anche alle donazioni e ai prestiti di contanti tra parenti. 

Chi contravviene a tale normativa incorrerà in una sanzione, che vai 3mila euro ai 50, in relazione all'importo trasferito fuori legge, e riguarderà sia chi invia il denaro sia chi lo riceve. Un passo in avanti per scovare definitivamente chi fa il furbo con il fisco. 

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

MUSIC STAR Vasco
 
105 Story
 
XMas Radio
 
Zoo Radio
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
Radio Bau & Co
 
105 InDaKlubb
 
105 Dance 90
 
MUSIC STAR Michael Jackson
 
Webradio 105 Rap Italia
 
MUSIC STAR Ligabue
 
MUSIC STAR Coldplay
 
105 HipHop & RnB
 
105 Trap
 
105 Classics
 
105 Miami
 
MUSIC STAR Elisa
 
105 Hits
 
105 2k & More!