Tutto news

Coronavirus in Italia: gli ultimi aggiornamenti

Al momento il numero di contagiati è di oltre 160, massima allerta e rigide misure di contenimento.

Coronavirus in Italia: gli ultimi aggiornamenti

Credits: TGCOM24

Per il momento si parla di 140 casi in Lombardia, 21 in Veneto, 9 in Emilia Romagna, 3 in Piemonte, 3 in Trentino alto Adige, 3 nel Lazio: questa la situazione rispetto al numero dei contagi nel nostro Paese. I decessi sono 4 al momento: 3 in Lombardia e 1 in Veneto; con un caso di completa guarigione nel Lazio. L’ultima notizia riporta un decesso a Bergamo: un uomo di 84 anni è deceduto in seguito ad un ricovero nell'Ospedale "Papa Giovanni XXIII" per patologie pregresse. Intanto il Governo stanzia per l’emergenza altri 20 milioni di euro.

Dalle ore 8 di questa mattina sono attivi i varchi di controllo a Vo' Euganeo, nel padovano, presidiati da Carabinieri e Polizia.

Oggi sono attesi i risultati dei test su 2 casi sospetti rilevati a Nettuno, in provincia di Roma dove è stata disposta la sospensione di tutti i concorsi nazionali. Ieri sera si è registrato un altro caso in Lombardia, il primo nella città di Milano: si tratta di un medico dermatologo dell'ospedale Policlinico di Milano positivo al test del Coronavirus, ora ricoverato all’Ospedale Sacco.

Nelle regioni più colpite sono stati sospesi eventi e manifestazioni sportive, chiuse scuole, università e qualche luogo di lavoro. Disposto anche il blocco di entrata e di uscita dalle zone focolaio, per tentare di contenere la diffusione del contagio. In Lombardia bar chiusi dalle 18 alle 6, in Veneto chiuse persino le chiese.

Ferrovie dello Stato ha predisposto la distribuzione di mascherine al suo personale e disinfettanti a bordo dei treni, con un potenziamento delle attività di pulizia: queste le misure messe in atto dal Gruppo Fs per garantire la gestione di situazioni riconducibili a possibili casi di Coronavirus. La Regione Puglia si orienta verso il censimento di coloro che rientrano dal Nord, anche gli studenti fuori sede. 

La disposizione generale, valida per tutti, è che dal 1 febbraio, quanti sono stati nelle zone di focolaio, devono comunicarlo tempestivamente all’Asl che metterà in atto le misure necessarie.

In evidenza

VIDEO

WEB RADIO

105 InDaKlubb
 
MUSIC STAR Vasco
 
Zoo Radio
 
105 HipHop & RnB
 
105 Story
 
Radio Festival
 
Webradio 105 Rap Italia
 
105 2k & More!
 
MUSIC STAR Ligabue
 
105 Miami
 
105 Trap
 
105 Dance 90
 
Radio Bau & Co
 
105 Classics
 
MUSIC STAR Coldplay
 
105 Hits
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
MUSIC STAR Elisa
 
MUSIC STAR Michael Jackson