Tutto news

Parla il ragazzo aggredito dall’orso: “Non uccidetelo. Bisogna imparare a gestirli”

Christian Misseroni e suo padre sono accusati dagli animalisti per l’ordinanza del Trentino, ma loro non vogliono che l’orso che li ha aggrediti venga abbattuto.

Parla il ragazzo aggredito dall’orso: “Non uccidetelo. Bisogna imparare a gestirli”

Credits: Corriere.it

Lunedì scorso in Val di Non, sul Monte Peller, un orso non ancora identificato ha aggredito due escursionisti, Fabio Misseroni e suo figlio Christian. I due si sono salvati, ma in seguito a quanto accaduto il Presidente della Provincia Autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, ha ordinato l’abbattimento dell’animale e l’avvio della riduzione degli esemplari, come previsto dal piano di tutela.

Questa decisione ha scatenato le proteste degli animalisti e Legambiente ha persino deciso di denunciare Fugatti, mentre il Ministro dell’Ambiente, Sergio Costa ha definito inaccettabile l’ordine di uccidere l’orso, considerando che ancora non sono neanche chiare le circostanze dell’aggressione e dunque non si sa se, ad esempio, era una mamma che voleva solo difendere i suoi cuccioli.

Anche tante star, tra le quali Alessandro Gassman, sui social si stanno schierando contro l’ordinanza che prevede l’uccisione dell’animale, ma oggi sono intervenuti anche Fabio e Christian Misseroni che si sono detti contrari all’abbattimento dell’animale. “Siamo contrari perché abbiamo rispetto della montagna e degli animali che ci vivono, anche se siamo cacciatori – ha spiegato Christian al Corriere - Viviamo la montagna a 360 gradi, ma in pieno rispetto. Noi vogliamo sicuramente una gestione della presenza degli orsi più pulita possibile, ma il problema va necessariamente affrontato. Purtroppo nella nostra zona la popolazione degli orsi è satura, rispetto al nostro territorio: i plantigradi si stanno spostando sempre di più in paese, si ripetono gli avvistamenti frequenti vicino alle case, qualcosa va fatta”.

Io non voglio assolutamente abbatterli gli orsi – ha continuato - ma vanno gestiti, rispettando le loro vite. Qualcosa va fatto, a me e a mio padre è stata rovinata la nostra più grande passione a causa di questa malgestione. Purtroppo però ora è una questione politica, noi non possiamo più molto. Tanti animalisti mi stanno attaccando, accusandomi della futura morte dell’orso... Questo mi distrugge, noi non possiamo fare nulla. Amiamo la montagna e gli animali”.

Christian ha anche raccontato la dinamica dell’incidente, ribadendo che né lui né suo padre hanno fatto nulla di sbagliato che possa aver attirato l’orso contro di loro: “Io ero a 200 metri dalla strada principale alle 17 di pomeriggio, vestito con colori vivaci, jeans e scarponi gialli, senza macchina fotografica, nulla che incentivasse un attacco – ha raccontato - Sotto di me passava un piccolo sentiero, lo abbiamo imboccato e l’orso ci ha aggredito. Ho sentito dire che avremmo fatto qualcosa di sbagliato o spaventato l’animale. Nulla di più sbagliato. Eravamo usciti dal sentiero per una decina di minuti. Io ero davanti. E di colpo ho visto l’orso venirmi addosso, digrignando i denti. È uscito dal sottobosco come un razzo, come una furia. Eppure, stavamo solo camminando – ha sottolineato per poi concludere - Io ora sono terrorizzato al pensiero di andare in montagna a farmi una passeggiata, questa cosa non è ammissibile”.

In evidenza

Salmo: le nuove date

Salmo: le nuove date

La data evento di Salmo allo stadio San Siro di Milano, prodotta e organizzata da Vivo Concerti, è ...

 

VIDEO

WEB RADIO

Webradio 105 Rap Italia
 
105 Miami
 
Zoo Radio
 
105 Hits
 
105 Trap
 
MUSIC STAR Vasco
 
MUSIC STAR Coldplay
 
105 Classics
 
105 Dance 90
 
105 HipHop & RnB
 
105 2k & More!
 
MUSIC STAR Ligabue
 
MUSIC STAR Michael Jackson
 
MUSIC STAR Jovanotti
 
105 Story
 
105 InDaKlubb
 
MUSIC STAR Elisa