Tutto News

È morto all'età di 138 anni l'uomo più vecchio del mondo

Il curdo Ahmad Soufi era nato nel 1882 ed era coetaneo di Roosevelt.

È morto all'età di 138 anni l'uomo più vecchio del mondo

Credits photo: world-today-news.con

È morto "per vecchiaia" l'uomo più longevo del mondo. Si tratta di Ahmad Soufi: l'uomo era nato nel 1882 e aveva 138 anni.

Ahmad si è spento qualche giorno fa a Saqqez, nella provincia iraniana del Kurdistan. A quanto pare i curdi dell'Iran sarebbero una popolazione piuttosto longeva: nel paese ci sarebbero infatti diversi centenari.

Secondo l'agenzia di stampa Irna, il registro di famiglia dell'uomo (detto “shenasnameh”) riporta la data di nascita del 28 febbraio 1882. Ahmad sarebbe stato quindi coetaneo del presidente americano Franklin Delano Roosevelt, che è morto nel 1945.

Nonostante la sua sorprendente longevità, Soufi non sarebbe l'uomo ad aver vissuto di più. Nell'agosto del 2017, infatti, la Bbc annunciava la morte di un uomo indonesiano, conosciuto con il nome Mbah Ghoto (nonno Ghoto), deceduto nel suo villaggio a Giava centrale all'età di 146 anni. I funzionari di Djakarta avevano confermato con assoluta certezza che l'uomo era nato nel dicembre 1870.

(Credits photo: world-today-news.con)

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su