Tutto News

Il destino di bar, palestre e musei con il nuovo Dpcm

Ecco cosa cambierà nel dettaglio con il nuovo decreto, in vigore dal 16 gennaio.

Il destino di bar, palestre e musei con il nuovo Dpcm

È ufficiale: domani entra in vigore il nuovo decreto per combattere il Covid-19. È passato quasi un anno e ancora ci troviamo in uno stato d'emergenza: è così che il Governo ha introdotto le nuove regole per bar, ristoranti, cinema, teatri e palestre. Ecco cosa cambierà da domani. 

Nuova stretta per limitare i contagi. Prima di tutto non ci si potrà spostare tra le Regioni (come era stato anticipato nei giorni scorsi). Secondo le ultime proiezioni, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, provincia autonoma di Bolzano, provincia autonoma di Trento, Puglia, Umbria e Veneto, potrebbero andare in fascia arancione. Toscana, Molise e Campania, forse restano gialle, mentre Lombardia, Emilia-Romagna e Calabria rischiano il rosso. 

Per quanto riguarda palestre, piscine e cinema, la chiusura è stata prorogata al 5 marzo, mentre i musei potranno aprire solo dal lunedì al venerdì. Il coprifuoco dalle 22 alle 5 resta in vigore. I bar, al fine di limitare gli assembramenti, resteranno aperti fino alle ore 18: dopo tale ora, però, sarà vietato l'asporto. Infine, la ristorazione negli alberghi è "consentita senza limiti di orario limitatamente ai propri clienti, che siano ivi alloggiati". 

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su