Tutto News

Fa portare ai suoi figli nello zaino gli assorbenti per le amiche: così una mamma combatte i tabù di genere

Il post della blogger Tara Ahrens è diventato virale su Facebook e sta facendo riflettere tutti.

Fa portare ai suoi figli nello zaino gli assorbenti per le amiche: così una mamma combatte i tabù di genere

Credits: cafemom.com

Tara Ahrens è una blogger che in questi giorni ha fatto molto parlare di sé per una foto che ha condiviso su Facebook e che è diventata ben presto virale, raggiungendo oltre 65mila condivisioni e likes. Tara ha 3 figli, due maschi e una femmina: come madre ha deciso di educare sin da subito i suoi figli per riuscire ad abbattere dei tabù che, purtroppo, ancora oggi sono molto diffusi.

Tra questi c’è anche quello sulle mestruazioni, un argomento che crea ancora imbarazzo a molte persone e rappresenta qualcosa di cui, secondo molti, sarebbe meglio non parlare, anche se in realtà è una cosa del tutto naturale.

Secondo l’Unicef – scrive Tara sul suo blog – il 26% delle persone sulla Terra ha le mestruazioni. Significa 1 persona su 4. Eppure, la maggior parte delle donne e delle ragazze vi dirà che semplicemente parlare delle mestruazioni in pubblico è ancora un tabù. Come madre di una figlia di 10 anni e di due gemelli, spero di riuscire a cambiare tutto questo”.

Nel post che ha pubblicato sulla pagina Facebook Pantsuit Nation e che l’ha resa famosa, Tara ha scritto: “I miei due figli adolescenti oggi mi hanno aiutato a fare la spesa, in cui era incluso anche l’acquisto del primo reggiseno della loro sorellina… perché i seni crescono – ha scritto per poi aggiungere – inoltre, entrambi i miei ragazzi portano sempre con sé un tampax e un assorbente nel caso in cui una delle loro amiche ne abbia bisogno. Io sono semplicemente una mamma che cerca di cancellare i tabù di genere!”.

Tara ha raccontato di aver spiegato ai suoi figli che le mestruazioni sono solo un processo fisico naturale che non deve in alcun modo essere motivo di imbarazzo. La blogger ha cercato di far capire ai due ragazzi che per le donne quello del ciclo non è un periodo semplice, perché può comportare un malessere psicofisico: ecco perché bisognerebbe mostrare loro comprensione e sostegno, anziché stigmatizzarle per qualcosa che è del tutto naturale.

La blogger ha spiegato di aver trovato ispirazione nella lotta contro questo tabù da una storia di un uomo che, un giorno, mentre era in viaggio sul Sentiero degli Appalachi, aiutò una donna alla quale era venuto il ciclo regalandole un assorbente che portava con sé nel suo zaino. Così ha deciso di dare ai suoi figli degli assorbenti da conservare in caso di necessità: a uno dei due è capitato che a scuola una sua compagna ne avesse bisogno e così lui ha potuto aiutarla.

Oltre che per educare i suoi figli e per dare il buon esempio a tutti, con questa sua decisione Tara ha anche voluto denunciare la situazione delle scuole, dove ancora non c’è un distributore automatico di assorbenti e, nei rari casi in cui è presente, è a pagamento, quando invece questi strumenti che sono necessari per tutte le donne dovrebbero essere gratuiti.

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su