Tutto News

6 giorni di ferie ai non fumatori per compensare la classica "pausa sigaretta": l'idea giapponese

Succede a Tokyo, presso la società di marketing Piala Inc.

6 giorni di ferie ai non fumatori per compensare la classica "pausa sigaretta": l'idea giapponese

In ufficio c'è chi fuma e fa pause e chi no. Da qui inizia la storia di una società di marketing di Tokyo, i cui dirigenti hanno deciso di premiare i non fumatori con 6 giorni di ferie extra, al fine di compensare le pause mancate. Tutto è iniziato quando un dipendente senza questo vizio ha avanzato un reclamo: chi fuma resta per troppo tempo lontano dalla scrivania. L'AD dell'azienda ha deciso di 

"Voglio incoraggiare i dipendenti a smettere di fumare attraverso incentivi e non attraverso sanzioni", ha fatto sapere l'amministratore.

La notizia, che ha fatto ben presto il giro del mondo, ha ottenuto tante lodi quante critiche. È possibile le pause di un fumatore possano essere paragonate a 6 giorni? Qualcuno ha parlato di decisione discriminatoria, altri hanno già smesso di fumare per ottenere il bonus... meglio una settimana di vacanza che continuare ad avere il vizio delle sigarette!

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su