TUTTO NEWS

Un anziano tenta un goffo furto e il supermercato chiama le forze dell’ordine

Non ha i soldi per pagare il cibo dei gatti: il conto lo saldano i carabinieri

Un anziano tenta un goffo furto e il supermercato chiama le forze dell’ordine

Un signore di 85 anni era a fare la spesa al supermercato dove si reca spesso, non lontano da casa, nella sua città, Lecce. In tasca si ritrovava solo qualche moneta, poco più di due euro. Il signore però aveva in mente di comprare del cibo per alcuni gatti randagi che da tempo gli facevano compagnia; ha pensato bene di provare a nascondere le scatolette nelle tasche e presentarsi alle casse per saldare il conto solo in parte, consegnando al cassiere solo un pacco di wurstel. Nel piccolo supermercato, però, i suoi movimenti impacciati non sono passati inosservati e al momento di pagare alcuni dipendenti hanno chiesto spiegazioni riguardo alle scatolette che aveva nascosto nelle tasche.

Il titolare del negozio ha deciso di chiamare i carabinieri per il cospicuo furto; le forze dell’ordine sono puntualmente arrivate credendo di trovarsi davanti un criminale e non un innocuo vecchietto. Hanno comunque chiesto di riferire rispetto all’accaduto. Il signore ha spiegato che il cibo serviva per prendersi cura dei gattini che lo fanno sentire meno solo e che in strada non sopravvivrebbero senza quel cibo. I carabinieri hanno così deciso di saldare il restante importo del conto, non poi così salato. 

Una soluzione alternativa al randagismo sono le colonie feline che esistono in tutte le città, anche a Lecce. Si tratta di piccoli centri dedicati ai gatti in cui sono presenti gabbiette aperte e cibo raccolto da volontari e associazioni. A volte capita di trovare i volontari delle associazioni all’uscita del supermercato a caccia di cibo per i felini,  se ne avete la possibilità donate una scatoletta per i mici, così eviteranno di attraversavi la strada per ripicca!

 

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su