TUTTO NEWS

Positivo al Covid ma non rinuncia alla grigliata di Pasquetta

Il giovane potrebbe essere accusato di epidemia colposa, multati gli invitati

Positivo al Covid ma non rinuncia alla grigliata di Pasquetta

Un ragazzo di 25 anni residente a Seregno in provincia di Monza ha pensato bene di organizzare la tradizionale grigliata di pasquetta con 15 invitati, in barba ad ogni regola e buon senso, ma la cosa più grave è che il giovane fosse al corrente di essere positivo al Covid, ma senza dir nulla a nessuno ha invitato lo stesso gli amici a casa.
Nei giorni precedenti si era infatti sottoposto a un tampone risultato positivo, ma si è tenuto per sé lo scomodo segreto in vista dei festeggiamenti pasquali.
La festa di Pasquetta è stata organizzata in una villa del centro città che ha richiamato l’attenzione dei vicini causando una segnalazione.  All’arrivo delle forze dell’ordine alcuni invitati hanno tentato goffamente di nascondersi in casa, ma sono stati identificati e sanzionati. I giovani colti sul fatto sono stati inizialmente 9, tra i 20 e i 25 anni e provenienti anche da comuni limitrofi, senza autocertificazione ovviamente. Successivamente setacciando casa sono saltate fuori altre otto persone. 

Per il padrone di casa è scattata anche la denuncia per aver violato le leggi sulla tutela della salute pubblica, reato che prevede anche l’arresto da 3 a 18 mesi e una multa fino a 5000 euro. Se poi i giovani invitati alla festa di Pasquetta risulteranno positivi, per il giovane ci sarà anche il reato di epidemia colposa. Probabilmente le costine sono andate di traverso a tutti, invitati e padrone di casa. 

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su