TUTTO NEWS

In Gran Bretagna si festeggia la fine del lockdown: riaprono i pub

Inizia la fase 2 della road map del governo Johnson

In Gran Bretagna si festeggia la fine del lockdown: riaprono i pub

Se si pensa all’Inghilterra la prima cosa che viene in mente è la birra e con lei i pub di Londra e di ogni paesino del Regno Unito. Finalmente i pub tornano a tirare su le serrande in Gran Bretagna, ma solo per consumazioni esterne, all’aria aperta. Il governo britannico sta facendo uscire ora il Paese da un severo e lungo lockdown che, unito a una campagna vaccinale a ritmi serrati, ha consentito di avviare le riaperture: negozi di beni non essenziali, parrucchieri, centri estetici e palestre e soprattutto i pub. Si torna a vivere e a chiacchierare davanti a una media bionda dopo lavoro, ma non parliamo ancora di normalità assoluta per il Paese. 

L’entusiasmo eccessivo degli avventori dei locali inglese dovrà essere contenuto dalle forze dell’ordine e già sono scattate indagini e multe. Un pub di Coventry, l’Oak Inn è infatti osservato speciale dopo aver riaperto alla mezzanotte esatta (senza aspettare il giorno seguente) dell’ultimo giorno di lockdown con il risultato di essere preso d'assalto, soprattutto da giovani visto che il pub si trova in zona universitaria. Il monito e la rassicurazione arrivano insieme da un portavoce del municipio di Coventry: "La gente sta iniziando a godere legittimamente dell'allentamento delle restrizioni, ma occorre ricordare a ciascuno l'importanza di seguire le regole tuttora in vigore, che includono il distanziamento sociale a 2 metri, l'uso della mascherina a copertura del volto e la raccomandazione di lavarsi le mani regolarmente". Non sappiamo se sia più incredibile pensare a un’Inghilterra senza pub oppure immaginarla con gente sobriamente distanziata e composta. 

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su