TUTTO NEWS

Lo sceicco Mohammed Al Habtoor potrebbe essere Mauro Romano sparito nel 1977 a soli 6 anni

I due hanno più di una cicatrice in comune e la mamma è certa sia lui

Lo sceicco Mohammed Al Habtoor potrebbe essere Mauro Romano sparito nel 1977 a soli 6 anni

Dopo il triste capitolo del teatrino sulla donna russa che sembrava essere Denise Pipitone, si sta di nuovo parlando di un vecchio rapimento ai danni di un bimbo, avvenuto in provincia di Lecce nel 1977. Il caso dello scomparsa di Mauro Romano risale a oltre quarant'anni fa, ma è tutt’altro che risolto. Ora gli occhi, soprattutto quelli di Bianca Colaianni, madre di Mauro Romano, sono puntati sullo sceicco Mohammed Al Habtoor, 52 anni, figlio del magnate Khalaf Al Habtoor e uno degli uomini più ricchi degli Emirati Arabi Uniti. Si sospetta che si tratti di Mauro Romano per una evidente cicatrice sulla mano che per la mamma è identica a quella di suo figlio: «Nelle foto ho riconosciuto due cicatrici: una sul sopracciglio, l’altra sulla mano destra, che si procurò con un ferro da stiro», ha affermato la signora, e ha continuato: «Siamo pronti a partire per Dubai, ma non possiamo andarci da soli. Siamo arrivati fin dove ci è stato consentito: non abbiamo alcun potere per andare oltre. È per questo che chiediamo che la vicenda sia presa in gestione dalle autorità»

I genitori del bambino scomparso vorrebbero un esame del DNA che togliesse ogni dubbio, ma per ora nessuna risposta dall’emiro. “Neanche una telefonata” lamenta la signora Colaianni, né per smentire né per confermare o anche solo per confortarla. Il caso della scomparsa rimane comunque un mistero e le indagini sono state riaperte lo scorso gennaio dopo 3 archiviazioni. Ora sotto accusa c’è un barbiere di 79 anni, un amico di famiglia e che secondo la Procura avrebbe fatto salire il piccolo Mario sul suo Apecar il giorno della sua scomparsa per poi consegnarlo ad altri individui. 

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su