TUTTO NEWS

Regioni: quali torneranno in giallo il 26 aprile?

Tra poco sarà reintrodotta la zona gialla: ma chi potrà davvero accedervi e come

Regioni: quali torneranno in giallo il 26 aprile?

Il 26 aprile è la fatidica data in cui chi sarà in zona gialla potrà vivere una sorta di ritorno alla normalità, almeno per quanto riguarda tutte quelle attività che si possono fare all’aperto: compresi cinema, teatri e ristoranti con lo spazio esterno. Però a giudicare dalla situazione attuale solo alcune Regioni italiane potranno sperare di passare in giallo già dal 26 aprile. I criteri che regolano i colori delle regioni sono molti e complessi. Una delle novità è che potrebbe essere introdotto il requisito vaccinazioni, cioè raggiungere una soglia minima di over 80 già vaccinati per entrare in zona gialla e questo limite potrebbe essere del 70% o dell’80%.

Partendo dagli ultimi numeri noti possiamo fare alcune ipotesi. Come sappiamo va tenuto conto dell’indice RT di contagio che deve restare sotto l’1. La Basilicata è a 1,08, la Calabria è al limite con 0,9, Campania e Liguria sono a 1; Al di sopra di 1 troviamo Sardegna (1,38), Sicilia (1,03), Toscana (1,01) e Valle d’Aosta (1,26). Si terrà conto poi della situazione del sistema sanitario della regione, con la classificazione complessiva di rischio e con i tassi di occupazione dei posti letto in terapia intensiva, per questo ultimo fattore la soglia di allarme è il 30% dei posti occupati. Le Regioni che sforano il limite sono: Emilia-Romagna 44%, Friuli-Venezia Giulia 43%, Lazio 42%, Liguria 38%, Lombardia 56%, Marche 51%, Molise 38%, Piemonte 50%, Trento 41%, Puglia 45%, Toscana 45%, Umbria 31%, Valle d’Aosta 40%.

Come dicevamo, i dati sulle vaccinazioni potranno essere decisivi, soprattutto prendendo in considerazione la percentuale di over 80 già vaccinati. La media nazionale di over 80 già immunizzati è di 76% circa. Ma alcune Regioni non riescono a tenere il passo: Abruzzo 65,82%, Calabria 53,70%, Campania 67,61%, Liguria 65,89%, Sardegna 65,44%, Sicilia 50,62%. Ancora più disastrosa la situazione per i vaccini agli over 70; se si dovesse tenere conto proprio di questi dati per stabilire il colore delle Regioni, molte rimarrebbero almeno arancioni. 

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su