TUTTO NEWS

Come cambierà Whatsapp con l'aggiornamento obbligatorio del 15 maggio?

Tra un paio di giorni bisognerà aggiornare l’app e accettare le nuove regole sulla privacy

Come cambierà Whatsapp con l'aggiornamento obbligatorio del 15 maggio?

Se ne parla già da mesi con il conseguente boom di iscritti a Telegram, ma tra qualche giorno scatterà il giorno "x" in cui Whatsapp ci chiederà di aggiornare l’app, accettando così le nuove norme sulla privacy. Ma le faq del sito rassicurano: “il 15 maggio non sarà eliminato nessun account e non si perderanno funzionalità”, si tratterà invece di un passaggio graduale. Inizialmente si potranno ancora leggere i messaggi e rispondere a chiamate in entrata e in questa fase sarà possibile salvare le conversazioni per ricordo o utilità, ma Whatsapp lentamente ti inviterà a lasciare la piattaforma se non accetti la nuova policy. Di fatto “non eliminerà l'account se non accetti l'aggiornamento”, ma viene applicata la normativa sugli utenti inattivi: dopo 120 giorni senza accedere, l'account verrà eliminato. E siccome se non accetti l’aggiornamento non potrai fare praticamente più nulla è facile pensare che gli utenti non faranno più l’accesso e verranno eliminati dopo 120 giorni. 

Ma cosa cambia in pratica? Per le conversazioni tra due account privati (la stragrande maggioranza) assolutamente nulla!: nessuno potrà leggere le vostre conversazioni, sempre protette da crittografia end to end. Cambiano, invece, le conversazioni con le imprese cioè con gli account business che potranno essere “lette” da Facebook, probabilmente anche per fare marketing e riproporre inserzioni su Facebook. Insomma più dati per Facebook attraverso le aziende e gli utenti, ma solo nelle comunicazione con le imprese. 

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su