TUTTO NEWS

Il principe Harry: "La mia vita era un misto tra il Truman Show e lo zoo"

Harry torna a parlare di Buckingham Palace in un podcast

Il principe Harry: "La mia vita era un misto tra il Truman Show e lo zoo"

Il duca di Sussex sta meglio da quando insieme alla moglie Meghan ha lasciato Londra e gli obblighi della Famiglia Reale, così bene che ha voluto ribadirlo in un podcast in cui era ospite, l’Armchair Expert. Dialogando con il conduttore Dax Shephard, si è lasciato andare a riflessioni sulla sua nuova vita rispetto alla precedente: «In California però posso camminare a testa alta e portare mio figlio Archie fuori sul seggiolino della bicicletta, cosa che prima non avrei mai potuto fare. Mi sento diverso, un po’ più libero». Meghan lo ha aiutato a cambiare vita, a riprendersi alcune libertà, Il loro primo incontro? niente di romantico, racconta Harry: «Ci siamo incontrati per la prima volta in un supermercato e abbiamo fatto finta di non conoscerci per non attirare l’attenzione», ha aggiunto il principe, che nell’occasione era in incognito: «Avevo il cappellino da baseball e tenevo lo sguardo rivolto verso il pavimento. È incredibile quanta gomma da masticare trovi in terra», scherza Harry.  Ironizza, ma in realtà a Londra ha vissuto momenti di grande sconforto, a partire dalla morte della madre Diana: «Facevo finta di sentirmi bene, ma non era così: ciò che è successo a mia madre è stato determinante. Quando sei sconvolto da qualcosa, vai a cercare aiuto: io, come tutti, cercavo di mascherare ciò che provavo realmente, ho rifiutato i miei sentimenti». E da qui gli eccessi della sua adolescenza da privilegiato e sregolato, ma ora è fiero della sua normalità. 

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su