TUTTO NEWS

Il piccolo Eitan unico superstite della tragedia Mottarone torna a casa

Il bimbo è stato dimesso stamattina dal Regina Margherita ed è tornato a Pavia

Il piccolo Eitan unico superstite della tragedia Mottarone torna a casa

Eitan è l'unico sopravvissuto della tragedia del Mottarone in cui è precipitata una cabina della funivia. uccidendo 14 persone tra cui i genitori, il fratello e i bisnonni del piccolo. Eitan si trovava da allora al Regina Margherita di Torino prima in rianimazione e poi in un normale reparto di degenza. Nel frattempo gli hanno raccontato cosa è successo e un team di psicologi lo ha seguito nel fargli comprendere l’accaduto. Un team di terapisti continuerà a seguirlo e potrà avere il supporto della zia Aya che dal giorno della tragedia gli è sempre stata a fianco. Eitan torna a casa perché le sue condizioni di salute sono molto migliorate e la sua prognosi è di 60 giorni. Il bimbo è stato portato a Pavia a casa della zia in ambulanza. La zia Aya nonostante la portata della tragedia e le colpe in ballo è sempre stata molto riservata e controllata, ha affidato il suo ultimo saluto al fratello Amit in una lettera: "Mio Amit, mio piccolo fratellino, mia amata Tal-Tal e nostro Tomi-Tom. Non ho parole per descrivere quanto ci mancherete. Quando ci avete raggiunto a Pavia, Eitan aveva solo un mese, le mie bimbe due e 18 mesi. Per la prima volta da anni abbiamo avuto una famiglia in Italia", racconta la zia di Eitan. "Abbiamo condiviso la crescita dei bambini, li abbiamo allattati insieme, visti sviluppare l'armonia che c'è tra due fratelli. Sapevamo che ci saremmo sempre stati gli uni per gli altri".

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su