TUTTO NEWS

Il nuovo trend dell'estate 2021 è la vacanza in convento

Meditazione, relax e lavori manuali per riposarsi e conoscere una nuova realtà spirituale

Il nuovo trend dell'estate 2021 è la vacanza in convento

L’estate è alle porte e con le restrizione in allentamento si prospetta un’estate di fuoco, ma non per tutti. Il nuovo trend dell’estate è la vacanze in convento: sveglia alle 7, meditazione alle 8, poi colazione, lavori all'orto, preghiera e tutti a letto alle 22. Dopo un anno e mezzo di clausura la gente non è pronta a immergersi nuovamente nella fiumana di gente in coda in autostrada, al bar della spiaggia, nel mondo reale in generale. I più attratti dall’idea sono i neolaureati e i 40-50enni, tendenzialmente uomini, ma non pensate a una questione religiosa, chi sceglie questa vacanza lo fa a prescindere dal credo, per immergersi nella tranquillità e nella riflessione, come se non ci fossero state abbastanza occasioni buone per farlo negli ultimi mesi. La moda è nata anche grazie al reality Ti Spedisco in Convento che ha mostrato la misteriosa vita dell’ambiente monacale, e non è poi così male. Fabio Rocchi, presidente di Ospitalità religiosa italiana, ha provato a dare una spiegazione al fenomeno: "Le ragioni sono due: da un lato il post-pandemia, il bisogno di staccare dallo stress e dall'iperconnettività di smartphone e tablet, di rimettersi dopo la malattia o di riprendersi da convivenze affollate in appartamenti piccoli. Dall'altro il successo del reality Ti spedisco in convento andato in onda a marzo che ha mostrato la vita in monastero, poco nota, quasi sconosciuta". Una scelta che offre benefici sia ai turisti del convento che alle stesse strutture: "I guadagni saranno reinvestiti nella manutenzione dei luoghi e in attività benefiche. Ma l'obiettivo non è attrarre persone per farne suore o frati anche se non è escluso che qualcuno voglia poi intraprendere questo percorso. L'importante è l'ascolto, l'incontro, lo scambio di esperienze mantenendo due regole fondamentali: il rispetto reciproco e la partecipazione". Altro che riaprire le discoteche, quest’estate il massimo del brivido saranno i canti di chiesa e i vespri serali.

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su