TUTTO NEWS

Tokyo 2020: a far passare ogni fantasia ci saranno i letti anti-sesso

Sono fatti di cartone, progettati per dormire... e basta

Tokyo 2020: a far passare ogni fantasia ci saranno i letti anti-sesso

Il sesso è fortemente sconsigliato durante queste olimpiadi, soprattutto per evitare i contagi da Covid19. L’organizzazione ha iniziato la sua battaglia ai rapporti sessuali già da giugno raccomandandosi di non essere promiscui, anche se nel dubbio ha consegnato agli atleti dei preservativi, nel caso proprio non ce la facessero a resistere.
Ora arrivano 18 mila letti di cartone nelle stanze del Villaggio Olimpico di Tokyo; reggono perfettamente il peso di una persona, ma se si sale in due sul lettino potrebbe rovinosamente sfondarsi, figuriamoci se poi i due corpi si lasciano andare a movimenti frenetici. Sono stati ribattezzati quindi i letti anti-sesso, anche se il materiale è stato scelto anche per motivi di escosostenibilità ambientale e non solo per mettere i bastoni tra le ruote ai flirt olimpici. I letti sono infatti riciclabili e il loro materiale sarà utilizzato nuovamente dopo le Olimpiadi.
Siamo curiosi di vedere le facce degli atleti quando vedranno il lettino in cartone anti-sesso, soprattutto considerando che da sempre le Olimpiadi sono un momento dedicato allo scambio "interculturale" tra atleti e di grande promiscuità generale, pensate che a Rio 2016 furono distribuiti 450 mila preservativi, per darvi un’idea del giro che c’è ai giochi olimpici. Quest'anno se gli atleti vorranno lasciarsi andare alla passione, nonostante tutto, dovranno prediligere il pavimento, che almeno dovrebbe reggere. 

 

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su