TUTTO NEWS

Green pass europeo: quando si ottiene e come

Ecco tutti i 5 modi per scaricare il certificato verde europeo

Green pass europeo: quando si ottiene e come

Intanto come è ben noto e come accadeva già per il green pass nazionale, potrà ottenere il green pass europeo chi è stato vaccinato contro il coronavirus, chi ha effettuato un test recente con esito negativo o chi è guarito dall'infezione. Questi tre tipi di certificazione hanno chiaramente una durata diversa. Sono ben 5 i metodi per richiedere e scaricare il certificato sul proprio telefono: tramite il sito nazionale dedicato (www.dgc.gov.it), con il Fascicolo Sanitario Elettronico e tramite le app Io e Immuni. Chi infine non ha dimestichezza con gli strumenti digitali, può farsi aiutare da medici di base, pediatri e farmacie, munito di tessera sanitaria.
Il cittadino viene informato della disponibilità del Green pass con un sms o una mail, che contengono un codice di autenticazione. A quel punto può collegarsi al sito www.dgc.gov.it e accedendo con l’identità digitale (Spid/Cie) oppure con Tessera Sanitaria e inserendo il codice, si ottiene immediatamente la certificazione. Attraversi l’app Immuni: la versione 2.5.0 dell'app introduce una nuova sezione che si chiama 'EU Digital Covid Certificate', con il codice (inviato via mail) si può scaricare il green pass e conservarlo sul proprio telefono. L’app IO è invece il modo più comodo per ottenere il certificato, ed è tra l’altro diffusa tra ben 12 milioni di cittadini. Anche qui esiste un’apposita sezione in cui è presente in automatico il certificato verde; per accedere ad IO è sempre necessaria l’identità elettronica. 
Si può utilizzare anche il Fascicolo sanitario elettronico per ottenere la certificazione verde. Bisogna come prima cosa fare l’accesso con modalità che cambiano da Regione a Regione. Una volta dentro si trovano i documenti già caricati dall’Azienda sanitaria di riferimento. Qui si trova anche l’attestato di tampone negativo, di avvenuta vaccinazione contro il Covid-19 o di avvenuta guarigione. Per quanto riguarda la conservazione del QR code lasciapassare, basta salvare l’immagine nella galleria immagini, pronto a essere scannerizzato a richiesta delle autorità competenti che regolano gli accessi nei luoghi dove il green pass è oggi obbligatorio.
Ad oggi serve quasi esclusivamente per i viaggi all’estero, ma in questi giorni è in discussione il decreto che stabilirà norme più stringenti che prevedono l’obbligo di green pass per quasi tutti i momenti di socialità.

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su