TUTTO NEWS

La conferenza di Draghi sul Green Pass: “L’invito a non vaccinarsi è un invito a morire”

Ecco cosa ha detto ieri il Presidente del Consiglio su vaccini e Green Pass

La conferenza di Draghi sul Green Pass: “L’invito a non vaccinarsi è un invito a morire”

Il Presidente Draghi ha illustrato ieri le novità introdotte dal decreto sul Green Pass, inquadrando la situazione attuale: «La variante Delta del virus è minacciosa, altri Paesi europei sono più avanti di noi nei contagi ma abbiamo imparato che senza reagire subito, quello che vediamo succedere in Francia o Spagna dobbiamo prevedere si ripeta in Italia, in assenza di provvedimenti. Un uso esteso del green pass non è un atto di arbitrio ma una condizione per le aperture». Draghi si è espresso duramente con chi, anche tra i politici, invita la popolazione a non vaccinarsi o a ritenerla una cosa superflua: «L’appello a non vaccinarsi è un appello a morire, sostanzialmente. Non ti vaccini, ti ammali, muori. Oppure fai morire: non ti vaccini, ti ammali, contagi, qualcuno muore». Il Presidente ha poi ribadito l’invito a vaccianrsi e confermato che le nuove norme sull’uso del lasciapassare verde entreranno in vigore il 6 agosto: «I provvedimenti li illustrerà il ministro Speranza. Io vorrei dire due parole sulla campagna vaccinale. La nostra velocità di somministrazione, superiore a quella di Francia e Stati Uniti, uguale a quella della Germania deve tranquillizzare. Estendere l’uso del green pass non è arbitrio ma condizione per riaprire. Vogliamo che l’estate resti serena. Il certificato verde è uno strumento per consentire agli italiani di continuare le proprie attività con la garanzia di non trovarsi fra persone contagiose. È una misura che dà serenità, non che la toglie». Il Presidente ha poi lasciato la parola al Ministro Speranza che ha illustrato nella pratica i provvedimenti: «Proroghiamo lo stato di emergenza al 31 dicembre di quest’anno. Estendiamo significativamente l’uso del green pass e modifichiamo i parametri per il cambio dei colori delle regioni».

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su