TUTTO NEWS

Fraintende il segnale di via per il bunjee jumping e precipita nel vuoto

La ragazza si è buttata prima che la legassero, il segnale era per il fidanzato

Fraintende il segnale di via per il bunjee jumping e precipita nel vuoto

Yecenia Morales è morta a 25 anni per un fraintendimento con chi doveva darle i comandi di partenza. L’incidente mortale è avvenuto domenica scorsa ad Amaga, una nota località turistica nella regione di Amtinoquia, dove si pratica anche il bunjee jumping. La ragazza aveva già indosso l’imbragatura, ma non era ancora legata alla corda; infatti era il turno di saltare del fidanzato che la precedeva, ma al “via” si è gettata lei nel vuoto senza corda, condannandosi a morte certa.
Il sindaco ha riassunto così l’accaduto: “Si è confusa. Il segnale di saltare era per il ragazzo perché era già attaccato all’attrezzatura di sicurezza. Le avevano solo messo l’imbracatura, quindi si è confusa e si è precipitata“. I sanitari hanno solo potuto accertare il decesso una volta raggiunto il corpo. Dagli esami è emerso che la ragazza è morta per arresto cardiaco ancora prima di toccare il suolo. 

Non è il primo incidente di questo tipo legato a questo sport adrenalinico: nel 2015 in Spagna una ragazza di soli 17 anni era morta perché l’istruttore in un inglese stentato le aveva detto “No jump”, ma lei aveva capito “Now jump”, “salta ora”, ma anche lei non era ancora legata in sicurezza.  

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su