TUTTO NEWS

Mila Kunis e Ashton Kutcher: non siamo quei genitori che fanno il bagnetto ai figli tutti i giorni

La coppia ha rivelato le loro particolari abitudini in fatto di igiene

Mila Kunis e Ashton Kutcher: noi siamo quei genitori che fanno il bagnetto ai figli tutti i giorni

Mila Kunis e Ashton Kutcher sono sposati dal 2015 e insieme hanno due figli. Intervistati da Armchair Expert, il podcast condotto Dax Shepard e Monica Padman, hanno parlato di tutto, dai bitcoin all’igiene personale e indovinate un po? È proprio quest’ultima la parte interessante. Parlando dei figli Wyatt, di 6 anni e Dimitri di 4 anni, avrebbero confessato di non lavarli così spesso; “Non siamo quel tipo di genitori che fanno il bagnetto ai figli ogni giorno” ha spiegato mamma Kunis, con Kutcher che ha spiegato il suo punto di vista: “Ecco come la penso: se riesci a vedere lo sporco su di loro, lavali. Altrimenti non ha senso”.
La coppia ha poi voluto virare il discorso sulla loro stessa igiene intima. Anche loro cercherebbero di evitare il sapone, preferendo l’acqua. Kutcher avrebbe confessato di lavarsi ogni giorno le parti intime e le ascelle ogni giorno con l'acqua, ma per il resto del corpo, non ce ne sarebbe bisogno! Kutcher avrebbe ancora poi sottolineato di sciacquarsi sempre la faccia dopo l’allenamento, per togliere il sale e il sudore. La bizzarra scelta in materia di igiene potrebbe essere dovuta a un mix di motivazioni: il fatto che l’attrice Kunis sia cresciuta in Ucraina senza avere accesso all’acqua calda e che quindi facesse la doccia poche volte al mese per risparmiare, le avrebbe lasciato in eredità l’abitudine a non esagerare con l’utilizzo dell’acqua per lavarsi. In più i due non sono fan dei prodotti come i saponi che spesso contengono molte sostanze non sempre tollerate dal corpo umano. Ovviamente non curanti delle loro serie motivazioni, la rete si è scatenata con meme e ironia del caso!

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Vee (@therealvee1982)

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su