TUTTO NEWS

Arrivano 140 milioni di contributi per discoteche, palestre e parchi

I contributi a fondo perduto serviranno per sostenere le imprese colpite dalle chiusure Covid

Arrivano 140 milioni di contributi per discoteche, palestre e parchi

Il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, ha firmato il decreto che darà la possibilità a discoteche e sale da ballo di ricevere un bonus fino a 25 mila euro. Per palestre, impianti sportivi, parchi tematici, eventi di teatro, cinema, arte, fiere e cerimonie sono previsti invece contributi fino a 12 mila euro. "È  un provvedimento doveroso, promesso alle categorie che sono state costrette a restare chiuse per legge", ha dichiarato Giorgetti. "È giusto che discoteche, palestre e altre realtà in condizioni simili abbiano uno strumento speciale avendo pagato un prezzo più alto a causa dei cambiamenti imposti dalle regole restrittive contro il Covid".
Avranno accesso al decreto le attività che sono rimaste chiuse per almeno 100 giorni a causa della pandemia. Oltre a discoteche e palestre nella lista dei codici ateco coinvolti nel decreto ci sono anche gli impianti di risalita in montagna come skilift, seggiovie, e funicolari, le aziende di catering, le attività museali e di gestione dei monumenti e, anche le sale gioco. Entro 60 giorni dall’emanazione del decreto saranno disciplinate le regole, mentre i termini per l’avvio delle richieste dei beneficiari verranno comunicati dall’Agenzie delle Entrate, che potrà successivamente procedere con l’accreditamento diretto del contributo a fondo perduto. Bene i fondi in aiuto a queste attività, tra le più penalizzate, rimane ancora incerto però quando sarà possibile nuovamente tornare in pista effettivamente, visto che il divieto di ballare è ancora presente. 

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su