TUTTO NEWS

Videogame: una sessione di gioco vale quanto 1000 addominali

Uno studio sfata il mito del giocatore sedentario

Videogame: una sessione di gioco vale quanto 1000 addominali

Siamo abituati a pensare ai giocatori come a dei pigroni che se ne stanno davanti allo schermo invece di fare attività fisica, ma i risultati di uno studio, condotto dalla piattaforma di eSport Stakester, sono sorprendenti: due ore di gioco bruciano 420 calorie per gli uomini e 470 per le donne.  Ovviamente parliamo di giochi in cui il coinvolgimento agonistico è alto, ad esempio su Stakester è possibile vincere premi e denaro giocando e questo aumenta l'adrenalina e il dispendio di energie; uno sforzo che può essere paragonato a quello degli addominali.
Lo studio ha monitorato frequenza cardiaca e consumo calorico di un campione formato da 50 gamer impegnati in sessioni di due ore di gioco a Fifa o Warzone e il risultato è quello anticipato: ogni sessione di gioco era per il gamer come una sessione di 1000 addominali. Il CEO della piattaforma Stakester ha commentato così lo studio: «Sappiamo tutti che la competizione aumenta la nostra frequenza cardiaca e la maggior parte di noi ha sperimentato il sudore di gioco, che si presenta quando si cerca un gol dell’ultimo minuto in FIFA o si affronta una situazione molto tesa in Warzone. Non è una sorpresa che questo bruci calorie, ma siamo sorpresi di vedere quante ne vengono bruciate durante una sessione di due ore». Queste conclusioni sono importanti perché contrastano con lo stereotipo del giocatore sedentario e talvolta obeso, ma anzi dimostrano che i videogiochi, sempre se utilizzati con moderazione, possono contribuire anceh al benessere e alla salute dell’individuo. 

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su