TUTTO NEWS

Internet distrutto da uno tsunami solare? Potrebbe succedere tra qualche anno

Lo scenario “black out delle comunicazioni” è stato raccontato da uno studio

Internet distrutto da uno tsunami solare? Potrebbe succedere tra qualche anno

Sangeetha Abdu Jyothi, ricercatrice presso l’Università della California, ha formulato un’ipotesi nefasta per il futuro delle comunicazioni, secondo il suo studio uno “tsunami solare” potrebbe colpire il nostro pianeta entro 10 anni e far scomparire Internet. La sua raccomandazione è quella di preparare l’infrastruttura internet a eventuali tempeste solari che altrimenti comprometterebbero le comunicazioni globali con costi incalcolabili: sarebbe l’apocalisse di Internet.
Il sole influisce già sulla Terra in tutto e per tutto e ogni minimo cambiamento che riguarda la nostra stella, coinvolge anche noi. I primi di luglio ad esempio un'importante eruzione solare ha causato dei blackout radio sulla Terra il 3 e 4  luglio. Il ciclo naturale di attività del sole è di 11 anni e va da un minimo di attività a un massimo; quando c’è il picco si verificano macchie solari, eruzioni e tempeste; il periodo di massimo solare è atteso intorno al 2025. Abdu Jyothi ha valutato l’impatto di eventuali espulsioni di massa coronale (CME), più comunemente note come tempeste solari, immaginando gli esiti di un colpo diretto, anche se finora nessuna CME ha mai colpito la Terra con l’infrastruttura Internet attiva. Le stime prevedono che se una tempesta solare colpisse oggi gli Stati Uniti, ci sarebbe una perdita di energia per 20-40 milioni di persone per due anni e questo costerebbe tra 600 miliardi e 2,6 trilioni di dollari, e il conseguente black out di Internet. La ricercatrice ha commentato: “Prestare attenzione a questa minaccia e pianificare le difese contro di essa come lo sforzo preliminare  che abbiamo fatto in questo documento, è fondamentale per la resilienza a lungo termine di Internet”.

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su