TUTTO NEWS

La femmina di polpo risponde alle molestie lanciando oggetti contro il polpo maschio

Se la femmina non gradisce le attenzioni del polpo fa di tutto per evitare l’accoppiamento

La femmina di polpo risponde alle molestie lanciando oggetti contro il polpo maschio

Una ricerca condotta dall’Università di Sydney, ha rivelato che le femmine di polpo sanno bene come difendersi da avances non gradite dei maschi della loro specie e lo fanno lanciando loro addosso sabbia, conchiglie e alghe per farli desistere! In particolare lo studio ha coinvolto i polpi di Jervis Bay, sulla costa meridionale del New South Wales, in uno dei siti australiani con la più alta presenza di cefalopodi. Gli scienziati hanno osservato per un lasso di tempo significativo alcune femmine di polpo e i loro comportamenti legati alla sessualità; hanno notato che un'esemplare ha lanciato degli oggetti ad un polpo maschio ben dieci volte, in risposta ai suoi insistenti tentativi di accoppiamento, purtroppo è riuscita a colpirlo solo la metà delle volte. “I lanci vengono effettuati raccogliendo materiale e tenendolo tra i tentacoli, quindi lanciandolo. La forza non è impartita dai tentacoli, come in un lancio umano, ma i tentacoli organizzano la proiezione del getto". I polpi lanciano oggetti, quindi, e lo fanno solitamente contro i propri simili e per ragioni precise. È molto raro, confermano gli studiosi, il lancio di oggetti ad altri membri della stessa popolazione. Quando i tentativi di accoppiamento sono ripetuti e indesiderati, le femmine di polpo tentano di sottrarsi e protestano lanciando oggetti e scatenando una sorta di combattimento per autodifendersi. 

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su