TUTTO NEWS

Romania: in serie A cani randagi in campo per favorire le adozioni

I giocatori entrano in campo con in braccio cani pronti per essere adottati

Romania: in serie A cani randagi in campo per favorire le adozioni

In Romania la questione dei cani randagi è un problema molto rilevante, soprattutto per la violenza che questi cani subiscono. Le associazioni di volontariato che si occupano della salvaguardia degli animali hanno messo un cane in braccio a ogni giocatore per l’ingresso in campo delle partite di serie A. Il progetto si chiama “Riempi il vuoto nella tua Vita” e si ripeterà per tutte le partite di serie A. Così è stato per il big match della capitale, FSCB vs Dinamo Bucarest,  disputato lo scorso fine settimana. Prima della gara i 22 calciatori sono entrati con in braccio altrettanti cani, provenienti dal canile di Brăneșt. in cerca di un padrone. Immaginatevi la tenerezza di vedere 22 omoni con in braccio tutti questi cagnolini. Ognuno di loro ha un foulard con un numero scritto sopra in modo che sia facile riconoscerli e indicare a quali si è interessati. La Lega calcio rumena si è dimostrata molto disponibile, dando la giusta rilevanza all’evento attraverso un comunicato in cui specificava che tutti i cani sono pronti per l’adozione sono vaccinati, sterilizzati e sverminati. Sara Turetta, fondatrice della onlus “Save the Dogs and other animals” si è complimentata con la Federazione Calcio rumena, per la collaborazione e ha dichiarato che tutto questo “dà speranza per il futuro. La notizia non farebbe scalpore se non arrivasse da un paese noto, da 20 anni, per il trattamento brutale riservato ai cani abbandonati. Ma qualcosa sta cambiando, e questa iniziativa lo testimonia”.

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su