TUTTO NEWS

Sicilia, Calabria e Basilicata in rosso secondo la mappa Ue del rischio Covid

Bene il resto d'Italia: Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia e Molise in verde

Sicilia, Calabria e Basilicata in rosso secondo la mappa Ue del rischio Covid

La situazione pandemica in Italia migliora e lo conferma anche il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie che conferma in verde (basso rischio) la Valle d’Aosta e aggiunge nella stessa fascia Piemonte, Lombardia e Molise. In rosso ci sono però ancora Sicilia, Calabria e Basilicata. I dati per la mappa europea vengono aggiornati ogni giovedì in base ai dati ricevuti il martedì precedente. In verde finiscono le Regioni che hanno meno di 25 casi ogni 100mila abitanti nelle ultime due settimane, oltre un tasso di positività inferiore al 4%. In arancione si posizionano  le zone con meno di 50 casi ogni 100mila abitanti se il tasso di positività è uguale o superiore al 4%, oppure quelle tra i 25 e i 150 casi con un tasso inferiore al 4%. In rosso si colorano quelle Regioni che negli ultimi 14 giorni hanno fatto registrare tra i 50 e i 150 casi e un tasso di positività inferiore al 4%, oppure quelle che hanno tra i 150 e i 500 casi ogni 100mila abitanti. Infine, esiste anche il rosso scuro per quelle Regioni con più di 500 casi ogni 100mila abitanti. Nel resto d’Europa spiccano in verde Danimarca, quasi tutta la Repubblica Ceca e una parte dell’Ungheria. Una piccola macchia verde anche in Spagna dove la situazione è in costante miglioramento, mentre i nostri vicini di casa francese sono quasi completamente arancioni. La nostra rimane la nazione con più varietà interna di colori, divisa tra il verde al nord (più la Basilicata), il rosso al sud e l'arancione nel centro Italia. 

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su