TUTTO NEWS

Disoccupato a 41 anni trascina i genitori in tribunale per chiedere il mantenimento a vita

Lo mantenevano già da anni in una casa da 1 milione di euro

Disoccupato a 41 anni trascina i genitori in tribunale per chiedere il mantenimento a vita

Un uomo di nome Faiz Siddiqui, avvocato, ma al momento senza impiego, ha avuto il coraggio di portare in tribunale i suoi genitori per richiedere un mantenimento a vita. Le motivazioni sono assurde: a suo dire lo avevano abituato a essere dipendente dai loro aiuti economici, e quindi non potevano smettere di finanziarlo di punto in bianco. 
L’uomo da anni viveva in una casa dei genitori, del valore di 1 milione di sterline, in centro a Londra, dove riceveva anche dei soldi per bollette e spese varie, soldi che provenivano dai ricchi genitori trasferitisi a Dubai. Dopo un po’ il meccanismo perfetto si è rotto a causa di un dissidio familiare e i genitori hanno chiuso i rubinetti. Il figlio, invece di ringraziarli per gli aiuti dati negli anni, li ha portati in tribunale chiedendo che gli venisse riconosciuto un mantenimento a vita di 400 sterline a settimana, come accadeva in passato.
Il giudice ha dato torto al figlio quarantenne: “I genitori non dovrebbero avere alcun obbligo legale di sostenere i loro figli adulti, per quanto grave sia il loro bisogno”. Senza contare che l'uomo ha una laurea in legge presa ad Oxford, un master in diritto tributario e l’abilitazione come avvocato. Ora non gli rimane che trovarsi un lavoro. 

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su