TUTTO NEWS

Le palle di Mozart sono in bancarotta

L’azienda produttrice dei famosi cioccolatini non ha resistito alla crisi

Le palle di Mozart sono in bancarotta

Sono il classico souvenir di chi torna da una vacanza in Austria, insieme alla torta Sacher, ora però i cioccolatini “Palle di Mozart” potrebbero diventare  solo un lontano ricordo. L’azienda produttrice Salzburg Schokolade con sede a Groedig, e  tra i primi produttori dei “Mozartkugeln! ha dichiarato bancarotta dopo la tremenda crisi causata dalla pandemia. Il crollo del turismo ha dato il colpo di grazia all’azienda che basava gran parte dei suoi introiti sui cioccolatini venduti ai turisti. Le palle di Mozart sono cioccolatini tondi ripieni di marzapane al pistacchio e sono un vero simbolo dell’Austria. La piccola sfera viene confezionata in una lamina color oro con un ritratto del compositore austriaco Wolfgang Amadeus Mozart. Nati nel 1890 grazie dall’arte pasticcera di Paul Fürst, le “palle di Mozart” ricordano il più celebre dei compositori d’oltralpe. Si dice che Mozart fosse molto goloso cioccolata e ne bevesse una mezza dozzina di tazze al giorno!
In Austria esistono altri produttori di ‘Mozartkugeln’ ma quelli con la lamina dorata e rossa della Mirabell molto probabilmente sono destinati a sparire dagli scaffali di supermercati e negozi. Il quotidiano austriaco Salzburger Nachrichten scrive: “È un colpo all'anima dell’Austria”. Il fallimento dell’azienda coinvolge circa 140 dipendenti e 600 creditori con un debito calcolato in oltre 27 milioni di euro. L’unica speranza è che l’azienda sia rilevata da un investitore straniero, altrimenti addio palle di Mozart!

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su