TUTTO NEWS

Giappone: ecco il rigore più lungo del mondo che ha ingannato il portiere

Ha aspettato 40 secondi per calciare e ha segnato

Giappone: ecco il rigore più lungo del mondo che ha ingannato il portiere

Il rigore è un momento molto importante sia per chi lo calcia che per chi deve provare a pararlo. Si tratta di un momento di massima concentrazione, eppure negli ultimi anni soprattutto molti calciatori si divertono a provare a distrarre il portiere o studiano tecniche particolari per calciare e riuscire a fare gol. Ryutsu Keizai Ogashi è riuscito a mettere a segno quello che è stato battezzato come “il rigore più lungo del mondo”, fregandosene di ogni pressione psicologica. Lo ha fatto durante una partita del 100 Torneo Nazionale di Calcio delle Scuole Superiori in Giappone; per calciare ha impiegato quasi 40 secondi e alla fine dopo una lenta e buffa rincorsa, molto simile a un balletto, ha segnato. La sua squadra era in svantaggio per 1-0 e quindi ha volutotentare il tutto per tutto; non è servito però, visto che la partita è stata comunque persa dalla sua squadra per 5-4.
C’è chi si chiede se sia giusto impiegare così tanto a battere il rigore, rischiando di confondere o concentrare il portiere, però non esiste una norma che regolamenti con precisione il tempo massimo di attesa prima di battere il rigore, l'arbitro potrebbe comunque decidere di sanzionare o almeno far notare un comportamento ritenuto scorretto per l’esito del penalty. 
Il video è comunque molto esilarante e sta facendo il giro del mondo: buona visione!

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su