TUTTO NEWS

Gruppo di Influencer organizza una festa selvaggia su un volo privato da Montreal e Cancun

Il primo ministro Trudeau: “È uno schiaffo in faccia a tutti noi”

Gruppo di Influencer organizza una festa selvaggia su un volo privato da Montreal e Cancun

Hanno affittato un jet privato per volare da Montreal a Cancun e dare così il benvenuto all’anno nuovo, in volo e facendo festa, dimenticandosi della piccola questione “pandemia”: niente mascherine o distanziamento, ma alcol a canna ed esaltazione generale. Gli invitati, su di giri, contravvengono oltre che alle norme anticovid, anche a quelle del buonsenso, fumando sigarette elettroniche a bordo, esplicitamente vietato. Le immagini della festa selvaggia hanno fatto velocemente il giro del mondo e così sono arrivate le prime conseguenze: la compagnia Sunswig che avrebbe dovuto trasportarli al ritorno si è rifiutata di farlo, sia per una questione di immagine che di sicurezza, e nessun altra compagnia privata sembra intenzionata ada accettare a bordo la massa di giovani selvaggi di ritorno dalla vacanza in Messico.
Il Primo Ministro canadese Justin Trudeau non ha usato mezzi termini commentando l’accaduto: “È uno schiaffo in faccia vedere persone che mettono a rischio i propri concittadini e i lavoratori delle compagnie aeree con comportamenti completamente irresponsabili”.
Ora i ragazzi rischiano una multa fino a 5mila dollari per ogni infrazione commessa durante il viaggio, mentre se si dovesse accertare che alcuni comportamenti hanno messo a repentaglio la sicurezza del volo, gli influencer rischierebbero di scadere nel penale. Ma la loro più attuale preoccupazione è trovare un modo per tornare a casa, visto che per prendere un volo di linea dovrebbero dichiarare di aver rispettato le norme anti-covid nelle ultime settimane, e tutti sanno che non è così. Non era meglio una festicciola più intima? 

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su