TUTTO NEWS

Dal 1 febbraio molti negozi saranno off limits senza green pass

Supermercati e farmacie rimarranno sempre ad accesso libero

Dal 1 febbraio molti negozi saranno off limits senza green pass

Dal 1 febbraio entra in vigore il decreto che prevede di essere in possesso di green pass per accedere ad alcuni negozi; si parla di green pass base, cioè quello che si ottiene mediante un semplice tampone. Secondo il decreto approvato il 5 gennaio, fino al 31 marzo, l’accesso ai "servizi alla persona" (dal 20 gennaio) e "ai pubblici uffici, servizi postali, bancari e finanziari, attività commerciali" (dal 1° febbraio) con l’esclusione di "quelli necessari per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona" sarà riservato a chi ha il green pass, almeno base.
Fermo restando che supermercati, farmacie e studi veterinari saranno sempre accessibili in maniera libera e senza limitazioni. Probabilmente anche tabaccherie, edicole, librerie, negozi di giocattoli e, per esigenze inderogabili, anche ambulatori medici e dentistici saranno green pass free. Invece per fare la piega, la ceretta, ecc servirà il tampone negativo, infatti parrucchieri ed estetisti dovranno richiedere almeno il tampone negativo. Non essendo contemplati nelle deroghe al decreto, anche negozi di cibo per animali, vestiti per neonati, fiorai o generi di profumeria saranno riservati a chi ha il green pass, sperando che questa norma li convinca e non faccia ulteriormente la fortuna dell’e-commerce. 

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su