TUTTO NEWS

India: neonato rapito da una scimmia muore annegato in un pozzo

In India gli attacchi da parte delle scimmie sono frequenti

India: neonato rapito da una scimmia muore annegato in un pozzo

A Gadhi Kalanjar, un villaggio dell’Uttar Pradesh, poco distante da Delhi, in India, si è consumata una tragedia assurda per noi: una scimmia ha rapito un neonato di due mesie lo ha gettato in un pozzo, qui il bambino è poi morto annegato. Il bimbo sarebbe stato rapito nella notte dalla scimmia, mentre dormiva in casa con la nonna, in una stanza vicino al terrazzo da cui sarebbe entrata la scimmia. A denunciarne la scomparsa e dare notizia di quanto è accaduto è stato il padre; secondo i genitori del bimbo, Prince e Komal, le scimmie avevano già cercato di rapire il figlio nei giorni precedenti, ma la coppia aveva sventato il tentativo. A confermare l’ipotesi, le parole di un ufficiale di polizia: “Dopo aver visionato le immagini delle telecamere di sicurezza, abbiamo scoperto il branco di scimmie che si introduceva dentro l’abitazione e, quando si è allontanato, una di loro ha portato via il neonato”. Non è strano, infatti, che cose così accadano in India; infatti nelle città quanto nelle aree rurali, si verificano spesso attacchi alle persone, furti, o devastazione dei raccolti nelle campagne. da parte di gruppi di scimmie. 
Il Paese si sta muovendo con campagne di sterilizzazione per provare ad arginare il problema, ormai inquietante. Solo a dicembre una banda di scimmie aveva fronteggiato un branco di cani da cui aveva ricevuto un attacco di cui si era vendicata rapendo decine di cuccioli per poi abbandonarli sui tetti delle case o sui rami più alti degli alberi, dove venivano lasciati morire. Crudeli queste scimmie!

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su