TUTTO NEWS

Oggi è il Blue Monday: il giorno più triste dell’anno

Il terzo lunedì dell’anno rappresenta l’apice della depressione invernale

Oggi è il Blue Monday: il giorno più triste dell’anno

Sono anni ormai che sentiamo parlare di questa leggenda metropolitana: il terzo lunedì a partire dall’inizio dell’anno sarebbe il giorno più triste dell’anno, almeno a nord dell’equatore: fa freddo, è buio, le feste sono andate, le ferie estive un lontano miraggio…facile essere tristissimi. Anche se gli americani e gli inglesi ci credono molto, questa teoria è priva di fondamenta scientifiche. Tutto iniziò con lo psicologo inglese Cliff Arnall dell’Università di Cardiff che attraverso uno studio aveva elaborato un calcolo matematico che mettendo in relazione la temperatura media del mese, il numero di giorni mancanti alla prossima festività e il numero di ore di luce e altri numeri casuali per dimostrare appunto che il terzo giorno di gennaio fosse oggettivamente il più triste dell’anno. Il neuroscienziato Dean Burnett in un articolo pubblicato su The Guardian archiviò il calcolo come “ridicolo”.
Però, anche senza evidenze scientifiche, capita che in questi giorni ci si senta un po’ giù di morale; il colore blu, nel mondo anglofono è correlato alla tristezza appunto; forse in Italia sarebbe più corretto dire il lunedì nero, ma non facciamo ulteriore confusione. Se oggi vi sentite depressi, non preoccupatevi, è solo un triste lunedì di gennaio, non è detto che domani vada meglio!

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su