TUTTO NEWS

Lo sciacquone fa troppo casino: i vicini vanno risarciti

500 euro all’anno per farsi perdonare i rumori molesti

Lo sciacquone fa troppo casino: i vicini vanno risarciti

Imputato principale di questo processo è lo sciacquone del water, la sentenza è chiara: ”Viola il diritto al riposo”, secondo la Cassazione. Così scatta il risarcimento per i vicini, molestati dallo scrosciare dell'acqua. Lo scarico del wc era stato murato, con una mossa piuttosto avventata, in una parete divisoria assi sottile che lo rendeva troppo rumoroso. Tira l’acqua oggi, tirala domani, e i vicini si sono rivolti all’avvocato. Inizialmente il giudice di primo grado ha bocciato la loro causa, ma la coppia infastidita ha insistito in Appello. La Corte ha disposto una perizia che accerterà che lo scarico era così rumoroso da disturbare il riposo dei vicini “pregiudicandone la qualità della vita” visto che a ridosso della parete c’era proprio il letto ed era impossibile cambiare la disposizione dei mobili. Questa volta la Corte dà ragione ai vicini, ma sono i fratelli proprietari dell'appartamento incriminato a ricorrere in Cassazione dove viene accertato il “significativo superamento di tre decibel rispetto agli standard previsti dalla normativa specifica”. Così dopo un lungo percorso in tribunale. la sesta sezione Civile della Suprema corte, presieduta dal giudice Antonello Cosentino, ha condannato i proprietari dell’appartamento nel Golfo dei Poeti, in provincia di La Spezia, a un risarcimento di 500 euro all'anno a partire dal 2003. Una fraccata di soldi per risarcire tutti gli sciacquoni sentiti nel cuore della notte dai vicini di casa!

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su