TUTTO NEWS

Vanno in posta con un cadavere per ritirarne la pensione

L'impiegata se ne accorge e chiama la polizia

Vanno in posta con un cadavere per ritirarne la pensione

Certe cose non succedono solo in Italia e questa cosa ci consola, ma non troppo. In un ufficio postale di Carlow, in Irlanda due uomini si sono presentati allo sportello per riscuotere la pensione di un presunto parente, ma senza aver alcuna delega. Allora i due hanno fatto ritorno in Posta con l’uomo sotto braccio, ma il titolare della pensione sembrava non reggersi in piedi, perché in effetti era già morto. L'impiegata delle poste si è accorta del tentativo di truffa e ha chiamato la polizia. Per giustificarsi i due uomini hanno detto che l’anziano stava avendo un infarto proprio in quel momento. Il pensionato si chiamava Peadar Doyle, aveva 66 anni e abitava in Pollerton Road, accanto alla posta. La polizia ha ordinato l'autopsia che farà luce sulla sua morte. “Sono rimasto assolutamente scioccato nell'apprendere quello che è successo. Ci passo continuamente ed è un ufficio postale molto affollato. Non posso credere che qualcuno possa fare una cosa del genere” ha commentato il primo cittadino del paesino. 

Alla vittima avevano messo un maglione molto alto che gli copriva parte del viso e un cappellino per provare a nascondere l’evidenza della sua morte, ma il fatto che trascinasse i piedi non ha deposto in favore della tesi che lo voleva ancora vivo. In Italia è successo molte volte che i parenti di una persona morta continuassero a riscuotere la sua pensione con uan semplice delega, nessuno si era ancora mai presentato con il morto alle poste però, speriamo che questa storia non ispiri assurde idee nostrane!

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su